#149# 05/02/2021 Capanno Guerri – Via Vandelli – La Fabbrica – I Casoni

Nessun dolore, nulla da desiderare. Nulla da invidiare, nulla di cui vergognarsi. Il male dimenticato. Insomma, un giorno felice. Una foto. Da non cancellare.

#148# 07/01/2021 Piane Di Mocogno – Monte Cantiere

Pensieri che si fermano e si fanno raggiungere. Fantasmi. Solidi e pesanti. Non ci sono miracoli. Non ci sono favole. Un dirupo. Doversi buttare. Si precipita senza sapere per quanto. Unica speranza, in fondo, un sorriso.

#147# 21/12/2020 Solstizio d’inverno tra Val Di Luce e Lago Piatto

Invece di misurare tutto con numeri e metri, ricordiamoci tutte le volte che siamo rimasti senza fiato.

#146# 15/12/2020 La Fiancata – Via Ducale verso Foce A Giovo

La luce si è spenta nello stesso momento. Ci ho messo solo un po’ di più a trovare la strada. Ma ora sono qui. Finalmente.

#072# 02/04/2019 Ponte Della Fola – Ponte Della Fola Alto (o Del Diavolo) su Via Romea Germanica Imperiale

Pare proprio che non tutti i sogni possano avverarsi. Intanto noi cominciamo a viverci le briciole che si staccano, per caso, al loro passaggio.

#073# 09/04/2019 Tagliole – Costa Del Paradiso – Monte Nuda – Groppo Di Tagliole

È troppo presto per sapere chi siamo e cosa stiamo costruendo. Lo sapremo tra qualche tempo, guardando indietro. Quando sarà ricordo.

#144# 12/11/2020 Anello del Monte Cimone (Lago Della Ninfa – Monte La Piazza – Campile – Pian Cavallaro)

Il potersi rivedere non ha prezzo, tempo, spazio. È.

#143# 03/11/2020 Casa Serra – Monte Nuda – Lago Santo – Casa Mordini

Seduti su un muretto. La nebbia confonde, amplifica, sfuma le cose. Ci puoi mettere dentro quello che vuoi che sembra vero.

#142# 29/10/2020 Doccia Del Cimone – Monte Balzone – Campile – Il Piano

In questo giorno, dovevamo ridere e brindare, era scritto.

#141# 20/10/2020 I Taburri – Monte Lancino – Pizzo Dei Sassi Bianchi

Nella nebbia scomparire. Per ritrovarsi o per non vedersi più. In ogni caso, diversi.

#140# 13/10/2020 Casa Coppi – Via Ducale – Balzo Delle Rose – Passo Di Annibale – Val Di Luce

La prima neve. Sorprende sempre. Ti ritrovi felice per essere il primo a calpestarla. Forse anche il lupo e il capriolo, questa notte, hanno provato la stessa cosa… Poi ognuno di noi è ritornato alla propria realtà…

#139# 08/10/2020 Abetone – Foce Delle Verginette – Libro Aperto

È così che scorre il tempo. Difficile da trattenere a mani nude. Insieme qualcosa si può fare. Insieme possiamo cercare di fermarlo… un attimo.

#137# 25/09/2020 Montecuccolo – Renno – Gaiato su antiche vie storiche

Non è facile rimanere, qui, in bilico. Passato e futuro si intersecano. Quello che non hai avuto dall’uno, lo pretendi dall’altro. Ma la vera ricchezza è trattenere, questo attimo fuggente, il presente.

#136# 15/09/2020 Case Di Civago – Rifugio Segheria – Rifugio Battisti – Rifugio San Leonardo

Non chiedersi niente, lasciare che tutto scorra. Il rumore dei nostri piedi che spostano sassi e del ruscello che trasporta a valle detriti. Sperare che qualcosa rimanga, se servirà.

#135# 09/09/2020 Passo Delle Forbici – Monte Prado

La montagna, come l’amore, non ammette mediocrità ed indifferenza. E’ benedizione o maledizione. Diavolo o acquasanta.

#134# 03/09/2020 Sentiero Delle Cascate

Ecco. Tieni stretta questa felicità, fanne scorta, nascondine un po’ nelle tasche per ritrovarla… poi.

#133# 26/08/2020 Doccia del Cimone – Alpicella del Cimone – Il Balzone – Campile

Non sappiamo se questi posti sono magici o se lo diventano perché ci siamo noi. Poco importa. E’ bello stare qui ed impregnarsi il più possibile di questa magia. Verranno tempi bui.

#132# 12/08/2020 Doccia Del Cimone – Serra Alta (tra Monte La Piazza e Monte Lagoni)

«Ecco, dinanzi a voi io mando il mio Messaggero: egli vi indicherà la via e i dettagli delle 132 gite precedenti. Voce di uno che grida nel deserto: ascoltatemi donne o tremenda sarà la vendetta del Signore, nell’anfiteatro confinate sarete ad ascoltare di Partenope il sommo Cantore!» Dal Libro dell’Esodo di Marco C. 1, 1-6.

#131# 07/08/2020 Lago Santo – Lago Baccio – Monte Rondinaio Lombardo – Monte Rondinaio – Lago Turchino

Nell’uomo saggio, il peso del tempo non spegne la voglia di fare, vedere, amare. Inesorabilmente, però, il tempo vincerà. Noi lo sconfiggiamo, ogni giorno, non rimandando nulla a domani. Poi stiamo qui e guardiamo cosa succede.

#130# 29/07/2020 Capanno Tassoni – Lago Scaffaiolo – Monte Spigolino – Passo Della Croce Arcana – antico borgo La Sega

Perché quando si decide di fare un percorso insieme, non è importante fare sempre esattamente lo stesso itinerario. L’importante è sentire sempre la voglia di ricercarsi, di incrociarsi, di ritrovarsi, di appartenersi.

#129# 22/07/2020 Passo Del Saltello – Cime Di Romecchio – Cima Dell’Omo

La nube di un dubbio si addensa sull’avida corsa che ti porta verso la Cima: una volta in vetta, se non ci fosse altro che il perenne susseguirsi di altre fatiche e altre vette, non è stato forse più saggio il Poeta che è restato giù, sotto, a fantasticare?

#128# 16/07/2020 Val Di Luce – Lago Piatto – Alpe Tre Potenze

Uomini e donne si affannano, su questa terra, per lasciare tracce del loro passaggio. L’Alpe Tre Potenze guarda e sorride. Anche chi ha fatto più sforzi, non ce la farà. Qualche giorno e tutto sarà decomposto.

#127# 07/07/2020 Val Sestaione – Foce Di Campolino – Lago Nero

Nella nebbia, gli alberi si annodano, si stringono, si contorcono. Niente e nessuno riuscirà a sconfiggerli, questo posto è loro. Noi ci accorgiamo che scarpone vecchio, non fa buon brodo. Per fortuna, invece, la gallina ancora sì.

#126# 02/07/2020 Madonna Dell’Acero – Cascate Del Dardagna – Lago Scaffaiolo

La Natura è dispensatrice dei propri doni: vita e felicità. Il vedersi e l’allegria sono le briciole che cadono dalla sua tavola. Sembrano poco o nulla. Ma il segreto, forse, è proprio questo: accontentarsi.

#125# 24/06/2020 Lago Santo – Foce A Giovo – Monte Rondinaio – Lago Baccio

Salendo al Monte Rondinaio, ci chiediamo se la ricerca della felicità, della bellezza e dello stare bene richieda sempre fatica… Poi sdraiati sull’erba, sotto un maggiociondolo, scopriamo che anche non pensando a nulla, ci si può arrivare molto vicini…

#124# 18/06/2020 I Taburri – Libro Aperto – Cascate Del Doccione

Nebbia, vento, nuvoloni e sole si alternano veloci per non perdersi la bellezza dei rododendri in fiore. Non succederà mai che gli stessi elementi si muovano per noi e per le nostre opere, se non saranno altrettanto belle.

#123# 09/06/2020 Polle – Passo Del Lupo – Pian Cavallaro

Ode sull’umana caducità. O giovane Vincitor dell’odierna tenzone, intendi che Grazia Dispensatrice, di Ventura fu celere adulatrice. O esitante Fanciulla rammenta, li sempiterni acuminati versi spezzeranno ciò che poderose spade produrranno. O tronfi Vegliardi del vostro fin raggiunto, ingrati del ricevuto ben, tenetevi pronti dei vostri Signor a pagar li conti. O imperterrito Scoltenna passa,Continua a leggere “#123# 09/06/2020 Polle – Passo Del Lupo – Pian Cavallaro”

#122# 03/06/2020 Bellagamba – Monte Lagoni – Libro Aperto – Foce Delle Verginette

La nebbia e la fatica tentano di nasconderci la bellezza delle cose. Vittoria effimera. Sappiamo che ci sono, insieme al verde e all’azzurro. Le tramanderemo.

#121# 26/05/2020 Lago Santo – Passo Boccaia – Campi Di Annibale – Colle Bruciata – Monte Giovo

Salendo al Monte Giovo, l’azzurro ci pervade. Tutto sembra esserne ammaliato. Gli alberi si protendono, i fiori cercano di assorbirlo, le acque lo riflettono. E’ stato bello, è durato un attimo solo. Le nuvole sono già qui.

#120# 22/05/2020 Val Di Luce – Passo Dei Rombicetti – Passo Di Annibale – Femmina Morta

Cantami, o Diva, del distratto Viandante / il peregrinar ardito che illimitati addusse battiti al cuor / dei simulati Amanti, che anzi lo insuperabile confine, / in fronte al local gendarme, bacio si diedero/ per disporre di consanguinee, discoste e divise, / ma agognate refezioni, al tempo spezzate coi segregati / corrispondenti in brumose contrade.

#119# 13/05/2020 Monteobizzo – Monte Della Campana – La Gualesa – Poggio Castro – La Torricella

Il Bardo smarrito nella sua Padule canta… di crescenti e borlenghi all’ombra del grande Cedro, di oltraggiato viandante, di salvifica acquasantiera, di archi echeggianti caduche grandezze, di tre cavalieri erranti che rimembrano antiche pugne.

#118# 07/05/2020 La Santona – Monte Cantiere

Lungo la via per il Monte Cantiere, alberi e fiori dipinti da Van Gogh celebrano il ritorno alla vita, dopo la lunga prigionia del venefico Inverno.

#090# 16/08/2019 Bellagamba – Foce Delle Verginette verso Monte Libro Aperto

Dal borgo di Bellagamba verso il Libro Aperto: un albero solo al comando, due occhi prigionieri ti trafiggono, qualcuno in alto cerca la sua strada … chissà se la troverà.

#089# 14/08/2019 Lago Baccio e dintorni

Sulle rive del Lago Baccio onde verdi, blu e rosa si rincorrono. Intanto, più in alto, le montagne ricordano di essere state vulcani, un giorno lontano.

#088# 07/08/2019 Val Di Luce – Dente Della Vecchia

Dalla Val Di Luce passando nel Granducato Di Toscana, l’Albero – Gendarme ci ricorda quanto sia importante superare il confine della propria mediocrità.

#087# 01/08/2019 Passo di Monte Modino – Balzo Delle Rose – Passo Dei Rombicetti

Verso il Balzo Delle Rose tra verdi Piramidi e riti sacrificali di Mirtilli e Lamponi su odorosi altari.

#086# 25/07/2019 Doccia Del Cimone – Monte Il Balzone – Campile

Inseguiamo il groviglio dei nostri pensieri che si dipana tra il Monte Cimone, la Bretagna e il Galles su orme e armonie celtiche.

#085# 19/07/2019 Abetone – Foce Delle Verginette – Monte Libro Aperto

Dall’Abetone al Libro Aperto: una vita spezzata, nel bosco, grida disperata; una vita nuova, nel prato, dorme sicura.

#084# 10/07/2019 Lago Santo – Lago Baccio – Lago Turchino

Sul sentiero tra il Lago Santo, il Lago Baccio e il Lago Turchino la nebbia, gelosa, ci avvolge per nascondere la bellezza dei luoghi. Tra le brume ci pare di scorgere una ballerina danzare.

#083# 05/07/2019 Passo di Monte Modino – Balzo Delle Rose – Passo Dei Rombicetti verso Passo Di Annibale

Dopo un tuffo nel verde, la tuffatrice si riposa sul Balzo Delle Rose. Ai suoi piedi colorati e odorosi trofei.

#082# 01/07/2019 Val Di Luce – Femmina Morta – Alpe Tre Potenze

In Val Di Luce alberi vanitosi si ergono, acconciati per la festa, attendendo Annibale e i suoi elefanti, illusi di poter vedere Roma! I fiori, umili e caduchi, sanno che non accadrà.

#081# 26/06/2019 Lago Santo Modenese – Monte Giovo – Lago Baccio

Dal Lago Santo al Monte Giovo, strati di vita si sedimentano su prati smeraldo. In basso, due occhi placidi ci guardano.

#080# 19/06/2019 Passo Del Saltello – Cime Di Romecchio – Rifugio Il Burigone

In bilico tra Frignano e Garfagnana. Sui monti ma la Via Dei Remi ci racconta del mare appena di là dalle Alpi Apuane. Due farfalle volano in cielo ma ieri erano poco più di vermi sulla terra.

#079# 13/06/2019 Laghetto Il Cavone – Balzi Dell’Ora – Corno Alle Scale

Salendo al Corno Alle Scale, se anche la vita fosse un Calvario, sempre meglio avere un amico in più per portare la Croce. E che sappia fare belle foto.

#078# 06/06/2019 Bellagamba – Monte Lagoni – Libro Aperto – Foce Delle Verginette

Il Pastore errante di Bellagamba. Sorge in sul primo albore; / move la greggia oltre pel campo, e vede / greggi, fontane ed erbe; / poi stanco si riposa in su la sera: / Altro mai non ispera.

#077# 31/05/2019 Lago Santo – Passo Boccaia – Cima Dell’Omo

Gli altipiani sotto Cima Dell’Omo trasudano neve che non vuole arrendersi. I ruscelli la portano al mare, dove saprà ritrovarsi prima dell’inverno che, di sicuro, tornerà.

#076# 23/05/2019 Passo di Monte Modino – Balzo Delle Rose – Passo Dei Rombicetti – Ronchi – Rotari

Al Balzo Delle Rose alberi protesi verso l’agognata primavera mentre muschi spaventati pensano al letargo estivo, in attesa di stagioni migliori.

#075# 14/05/2019 Fiumalbo – Macerino – Abetone su Via Romea Germanica Imperiale

Le intemperie della vita erodono le nostre certezze e le nostre convinzioni. Per restare saldi bisogna avere radici profonde. Fino al centro della Terra.

#074# 10/05/2019 Pievepelago – Roccapelago

Anche i giorni più tristi avranno un senso. Tatuaggi invisibili sulla nostra pelle, prima o poi, si compiranno. E allora le nostre ossa potranno finalmente riposare qui, a Roccapelago.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: