#179# 30/11/2021 Lago Santo – Passo Boccaia – Campi Di Annibale – Passo Porticciola

Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe.

Mark Twain,
nato 30 novembre 1835, scrittore.

Pranzo: ristorante Colò, Dogana Nuova, Fiumalbo (link).

Itinerario: il parcheggio del Lago Santo è insolitamente vuoto. Novembre, giorno feriale, neve in abbondanza… niente di meglio per noi…
Ciaspole ai piedi (ci sono almeno 40 cm di neve), costeggiamo il lago e, ben presto, siamo i primi, animali esclusi, a violare la bianca coltre sul sentiero 529. Arriviamo a Passo Boccaia (1574 m), crocevia di mille sentieri per ogni dove. Noi proseguiamo sullo stesso sentiero che, in questo tratto, coincide con l’Alta Via Dei Parchi, il sentiero europeo E1, il Sentiero Italia ed attraversiamo, rapiti, la stupenda vallata dei Campi Di Annibale che oggi sfoggia uno splendido manto nevoso sotto un sole stupendo. Nonostante le ciaspole, l’ultimo tratto per arrivare al Passo Porticciola (1700 m) diventa piuttosto sfidante a causa dell’altezza della neve e del vento che, sul crinale, ha già creato una cornice importante. Non siamo preparati per andare oltre. Solo qualche foto alla Cima Dell’Omo (1860 m) e al versante toscano con le Alpi Apuane. Sulla via del ritorno, sullo stesso sentiero dell’andata, tutto il tempo per ammirare la splendida vista sull’Appennino Reggiano, dal Monte Cusna fino alla Pietra di Bismantova, e poi le Alpi che oggi sembrano incredibilmente vicine. Sempre sotto l’occhio vigile del Monte Cimone e del Monte Libro Aperto, al centro del Frignano, chiudiamo poi in bellezza di nuovo con il Lago Santo, incastonato alla base del Monte Giovo, sulla cui cima oggi il vento disegna effimere figure sollevando la neve.

Distanza totale 7.90 km, dislivello 400 m, tempo impiegato 3 h 40 m

Scarica il file GPS: (link)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: